questa è la slide neuebig questa è la slide animations

NEUE BIG



We research, design and create mixed media forms to explain a topic in a clear, accessible, and understandable way.

Animation Series



Video Series: How Doctors Can Communicate Better with Patients.




Custom Notebooks



An animated video, composed by 'modular' chapters, that explains how Moleskine can help companies and individuals tell their stories through customized objects and tools.
Saturday
Nov122011

Critique me, please!


Ci sono spunti molto interessanti nel piccolo libro di John Maeda "Redesign Leadership". Se siete in fase di bilanci o di trasformazione potrà essere di grande ispirazione: nato dalla selezione di 1200 post (tweets) di 140 caratteri ognuno, come piccoli haiku, le pagine raccolgono l'esperienza e le intuizioni di Maeda, oggi rettore della Rhode Island School of Design.
Qui un piccolo passaggio:

> la competenza porta al successo, che porta all'autocompiacimento, che porta al fallimento, che porta ad imparare come essere competenti di nuovo

> competency results in success results in complacency results in failure results in learning how to be competent again (Google book in english)

A un artista, una critica dà l'opportunità di rendersi conto se gli altri sono interessati alle questioni alla base della sua opera, se le intenzioni che ne sono alle origini e la sua coesione sono evidenti. Per i designer, è un'opportunità per incrementare l'efficacia del proprio lavoro, verificando se per gli altri è intuitivo.

...Una buona critica rivela i propri punti deboli, ma da una critica può anche essere difficile riprendersi: per questo accostarsi a reazione oneste con la mente aperta è essenziale.
...Una volta mi trovavo a una riunione di facoltà in cui mi fu chiesto di dire la mia opinione sull'apprendimento. Non ricordo esattamente cosa dissi, ma ricevetti in risposta una bella strapazzata, qualcosa del tipo: "devi davvero imparare a distinguere tra apprendimento e conoscenza". All'inizio questa frase per me non aveva alcun senso, ma ore dopo iniziai a capire le implicazioni di questa lezione critica. Ho imparato che più si è in alto in un'organizzazione, meno è probabile che le persone dicano quello che pensano, per paura delle ripercussioni.

...Comunque senza stimoli è impossibile apprendere cose nuove, e per questo penso che la critica diretta sia il modo più veloce per imparare come migliorare. La preside Shefrin dice: La critica ti insegna ad ascoltare a fondo il giudizio degli altri, così puoi ascoltare più a fondo te stesso!. Essere colpito sul lato cognitivo, o essere sottoposto a un fuoco di fila di critiche, qualche volta può essere un bene.

> la reazione degli altri rende la mente più forte.
Monday
Oct032011

The Manual


Finally Finally, the first issue of The Manual has just arrived via Mail, from Belfast United Kingdom, with some small notebooks! It contains also a beautiful illustration of Olimpia Zagnoli.
The Manual, a project by Andy McMillan, is a new, beautifully crafted journal that takes a fresh look, in print, at design on the web. Published three times a year—with the first due this summer—each issue will have six substantial, beautifully illustrated feature articles, along with several additional pages of rich material. The articles focus on bringing a greater depth and maturity to our craft and profession, with contributions in the first issue from wonderfully talented artists and writers such as Simon Collison, Frank Chimero, Liz Danzico, Dan Rubin, Jon Tan, and the Web Standardistas.
Check the website at Alwaysreadthemanual
It is also interesting to see how the project was presented and funded on Kickstarter

Friday
Sep232011

Paper Reel

Monday
Sep122011

About relationship

"Everything that irritates us about others can lead us to an understanding of ourselves." (Carl Jung)
Wednesday
Aug102011

Collective paper aesthetics

Definitly this is has to be my lucky summer: I got the second unexpected gift from the amazing Israeli designer and jourmalist Noa Haim, based in Rotterdam. This is a pre-cast building blocks made for an installation and event at the Israel Museum of Jerusalem.  I met Noa last April during the Milan Design Week at TUTTO BENE Dutch exhibition. She is the creator of Collective Paper Aesthetics, a civic game in design models; reloading Buckminster Fuller Octet-truss patent to a series of explorations in objects, space and experience. Presented at the London Festival of Architecture 2008, this concept has evolved to explore several issues. It blends togheter the notion of architecture as a framework and the idea to use the construction toys (and household accessories) as a game and partecipatory activity. All the 3d paper creation are made from reused industrial wastes.  The final goal is to allow everyone, no matter its age, to invent structures, and playing about "being a designer". I wish we'll do something togheter soon!

Friday
Jul292011

A letter and gift from Philadelphia


Several weeks ago I've been in touch with the talented cartoonist Andy Rementer, friend of Cosimo Bizzarri (the amazing copy strategist I use to work). I would have liked to involve him in a project related with his funny and clever comic strip titled Techno Tuesday. Unfortunately he is pretty booked up and he can't partecipate in this work project. But today I got a great surprice from him: a letter with few posters, stikers and a short thanks note. It makes me so happy and grateful to see such a great kindness!


Qualche settimana fa ho contattato il cartoonist Andy Rementer (amico di Cosimo Bizzarri, bravissimo copy strategist con cui lavoro) chiedendogli la disponibilità a collaborare ad un progetto basato sulle sue strisce, Techno Tuesday. Purtroppo non potrà partecipare perchè molto impegnato. Oggi con grande sorpresa ho ricevuto una sua lettera con poster, adesivi e una piccola nota scritta a mano con grande cura, in cui mi ringraziava per averlo contattato. Meraviglioso!

Thursday
Jun162011

last work: paper craft for Moleskine


Page 1 2 3 Next

2007/18
Neue Big - a Project by Daniela Berto
Dietzgenstraße 8, Berlin (Germany).
VAT number: DE295949694